Sei qui: Home

REFERENDUM AUTONOMIA VENETO

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Administrator    Mercoledì 30 Agosto 2017 17:13

 

REFERENDUM SULL’AUTONOMIA DEL VENETO.

“Vuoi che alla Regione del Veneto siano attribuite ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia?”.

Le operazioni di voto si svolgeranno nella giornata di domenica dalle ore 7:00 alle ore 23:00.

La proposta sottoposta a Referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto e se è stata raggiunta la maggioranza dei voti espressi.

 

Possono partecipare al referendum consultivo i cittadini iscritti nelle liste elettorali dei comuni della Regione.

L'elettore vota tracciando sulla scheda con la matita un segno sulla risposta da lui prescelta e, comunque, nel rettangolo che la contiene.

 

Allegato:

Decreto Regione del Veneto N 50 DEL 24 APRILE 2017

referendum autonomia del Veneto 22 ottobre 2017

 

Altre informazioni su: http://www.regione.veneto.it/web/guest/news-primo-piano/dettaglio-news?_spp_detailId=3129043

 

 

referendum

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 30 Agosto 2017 17:40 )
 

PROGETTO PER PERSONE DISOCCUPATE "RIATTIVIAMOCIMADOLMO"

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Administrator    Sabato 19 Agosto 2017 19:49

 

IL COMUNE DI CIMADOLMO

NELL'AMBITO DEL PROGETTO "RIATTIVIAMOCIMADOLMO - PONTE DI PIAVE"

approvato e co-finanziato dalla Regione del Veneto

prevede l'avvio di n. 4 PERSONE A LAVORI DI PUBBLICA UTILITA'

il percorso, con la collaborazione della cooperativa Insieme si Può, ente accreditato per il lavoro - partner operativo obbligatorio e partner operativo aziendale, prevede un percorso di orientamento e accompagnamento al lavoro tramite un'esperienza di lavoro di pubblica utilità presso servizi di competenza comunale.

RIATTIVIAMO CIMADOLMO - PONTE DI PIAVE

LAVORI DI PUBBLICA UTILITÀ

Reinserimento sociale e lavorativo persone in situazione di svantaggio.

Bando pubblico scadenza 6 settembre.
2 POSTI per Cimadolmo

PER INFORMAZIONI E PER AVERE COPIA DEL BANDO:

o al seguente link nella parte "Amministrazione aperta" 

http://www.comuneweb.it/egov/Cimadolmo/Albo-Pretorio/elencoAlbo/pubblicazione.2017.396.2017-08-11.html

In allegato adesione

adesione

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 21 Agosto 2017 10:04 )
 

INFORMATIVA CIMADOLMO IMU-TASI 2017

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Administrator    Giovedì 25 Maggio 2017 14:57

AVVISO
VERSAMENTI I.M.U. e T.A.S.I. ANNO 2017


Servizio di compilazione modelli F24 - rata di acconto giugno 2017
Il 16 GIUGNO 2017 scade il versamento della rata di acconto per l’IMU e la TASI dell’anno
2017.
In caso di mancato ricevimento a domicilio dei modelli F24-TASI e IMU i contribuenti
potranno rivolgersi allo sportello dell’Ufficio Tributi per la compilazione dei modelli di
pagamento con i seguenti orari:
APERTURA SPORTELLO TRIBUTI
 martedì
15.00 – 18.00
---
venerdì
9.00 – 13.00


All’indirizzo http://www.comuneweb.it/egov/Cimadolmo/Sportello.html è attiva la procedura
per il calcolo dell’imposta on-line; i contribuenti che lo desiderano potranno chiedere le
credenziali di accesso personali oppure ricevere, via e-mail, sia le comunicazioni per il
pagamento dell’IMU e della TASI sia altra documentazione tributaria, accedendo al servizio
“MyBox”.
Non saranno recapitati i modelli per il versamento dei tributi relativi alle ex aree edificabili
riclassificate con deliberazioni adottate nel 2015 e 2016 (varianti bianche); i contribuenti
interessati potranno pertanto rivolgersi all’Ufficio Tributi previo appuntamento.
Per ulteriori informazioni o appuntamenti per casistiche particolari (compravendite,
variazioni catastali, ecc., intervenute dal mese di marzo 2017 e per le ex aree edificabili)
contattare l’Ufficio Tributi:

 

tel. 0422 1836206, fax 0422 1836207 - e mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

INFORMATIVA I.M.U. e TASI - anno di imposta 2017

 

Per l’anno di imposta 2017 sono state confermate tutte le novità introdotte con la

Legge di Stabilità 2016 decorrenti dal 1° gennaio 2016. Pertanto la IUC è rimasta

sostanzialmente invariata rispetto allo scorso anno:

 non si applicano l’I.M.U. e la TASI né per i possessori né per gli

occupanti/inquilini, quando il fabbricato è abitazione principale (con le relative

pertinenze: una per ciascuna categoria catastale C2 – C6 e C7); rimane invece in

vigore la TASI e l’I.M.U. (con l’applicazione delle detrazioni di legge) per le

abitazioni principali di lusso (categorie A1, A8 e A9);

 è confermata la disciplina per le unità immobiliari concesse in comodato

(figli/genitori – genitori/figli);

 è confermata la riduzione delle imposte IMU e TASI del 25% per gli immobili ad

uso abitativo, locati a canone concordato ai sensi della Legge n. 431/1998;

 non si applica l’I.M.U. sui terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti

ed IAP regolarmente iscritti nella previdenza agricola (ex SCAU);

 sono esenti dall’I.M.U. i fabbricati rurali ad uso strumentale, mentre la TASI è

dovuta con l’aliquota ordinaria;

 sono esenti dall’I.M.U. i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice

alla vendita (se non locati).

Le scadenze per i versamenti dell’I.M.U. e della TASI sono le seguenti:

- acconto entro il 16 giugno 2017;

- saldo entro il 18 dicembre 2017.

 

Il calcolo è possibile in maniera autonoma al seguente link:
http://www.comuneweb.it/egov/Cimadolmo/Sportello.html

in allegato pdf l'informativa completa

informativa cimadolmo imu tasi

apertura uffici ed informazioni

AVVISO sportello rata giugno 2017

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 25 Maggio 2017 15:11 )
 

AVVISO PUBBLICO per l'individuazione di partner operativo per un progetto di pubblica utilità DGR. N. 311/2017

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Administrator    Giovedì 20 Aprile 2017 15:42

 

AVVISO PUBBLICO PER L'INDIVIDUAZIONE DI PARTNER OPERATIVO PER UN PROGETTO DI PUBBLICA UTILITÀ DGR. N. 311/2017

Considerato che il Comune di Cimadolmo, nell’ambito delle politiche sociali, intende favorire lo sviluppo

di percorsi di integrazione ed inserimento lavorativo a favore dei propri cittadini che versano

in situazioni di disagio socio-economico e/o di emarginazione dal mercato del lavoro;

Che la Giunta Regionale del Veneto con deliberazione n.311 del 14.03.2017 – Programma

Operativo Regionale Fondo Sociale Europeo 2014-2020. Asse II Inclusione Sociale,

Obiettivo Tematico 9. “Promuovere l’inclusione sociale e combattere la povertà e ogni

discriminazione”. Reg. UE 1303/2013 e Reg. UE 1304/2013. Direttiva per la presentazione

di interventi di “Pubblica utilità e Cittadinanza Attiva. Progetti per l’inserimento lavorativo

temporaneo di disoccupati privi di tutele- Anno 2017”, ha previsto la realizzazione- su base

comunale- di progetti di pubblica utilità e cittadinanza attiva a favore di soggetti svantaggiati

esclusi dal mercato del lavoro;

 Che la suddetta deliberazione ha approvato la direttiva (allegato B) per la presentazione dei

progetti;

 Che al fine di perseguire la logica del lavoro in rete per un’efficace integrazione delle

competenze, i progetti dovranno essere presentati da un partenariato pubblico-privato,

composto da uno o più comuni (o loro enti strumentali o società da essi partecipate)- in

veste di capofila- e obbligatoriamente da uno o più soggetti iscritti nell’elenco regionale

degli enti accreditati per i servizi al lavoro di cui alla Legge regionale 3/2009 o soggetti non

iscritti purché abbiamo già presentato istanza di accreditamento ai sensi della DGR Veneto

22238/2011;

 Che il soggetto accreditato ai servizi per il lavoro, in quanto partner operativo, ha la

funzione di coadiuvare il Comune di Cimadolmo nella redazione del progetto, di partecipare

alle fasi di selezione e coordinare gli incontri individuali per la stesura del Piano di Azione

Individuale (PAI), di erogare le misure di politica attiva di orientamento e

accompagnamento al lavoro, di collaborare alla complessiva gestione amministrativa e di

rendicontale del progetto e di gestione dei contratti di pubblica utilità;

 Che in particolare, spetta al soggetto accreditato lo svolgimento delle attività di

orientamento e di accompagnamento al lavoro i cui costi saranno riconosciuti come da

tariffe riportate nella DGR 311/2017;

 Che il progetto interesserà n.02 persone residenti nel Comune di Cimadolmo (TV), che

saranno individuate tramite apposito avviso e selezione;

 Che, essendo la scadenza prevista per la presentazione alla Regione Veneto dei progetti il

08.05.2017, vi è la necessità di individuare in tempi stretti i potenziali partner operativi;

SI INVITANO I SOGGETTI INTERESSATI ED IN POSSESSO DEI SEGUENTI REQUISITI:

A) Avere almeno una sede/unità operativa nel territorio della Provincia di Treviso;

B) Possesso dell’accreditamento regionale richiesto o la presentazione dell’istanza di

accreditamento;

C) all’esperienza maturata nell’ultimo triennio, in gestione diretta o partenariato, in

iniziative/progetti in materia di politiche attive del lavoro (finanziate con fondi locali-

nazionali-regionale- FSE), promosse o partecipate da enti pubblici;

A MANIFESTARE IL PROPRIO INTERESSE A realizzare le attività previste dalla DGR

311/2017, in qualità di partner operativo, utilizzando l’allegato facsimile.

A tal fine si forniscono le seguenti informazioni:

1) La formalizzazione dell’adesione all’avviso pubblico dovrà pervenire utilizzando, a pena di

esclusione, il facsimile allegato al presente avviso;

2) L’adesione all’avviso pubblico dovrà essere, a pena di esclusione, inoltrato per PEC

all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando nell’oggetto “PPU

2017 DGR 311/2017 AVVISO PUBBLICO” e allegando copia di un documento di identità

dei sottoscrittori;

3) Il termine di presentazione dell’adesione, a pena di esclusione, è il giorno

28 aprile 2017 alle ore 12.00 ( non si terrà conto della data di spedizione della

domanda, ma solo l’ora e del giorno in cui perviene all’indirizzo indicato);

4) L’invio dell’adesione comporta l’accettazione integrale del presente avviso e delle

disposizioni regionali di riferimento;

5) L’individuazione del partner avverrà considerando le seguenti condizioni di priorità:

- all’esperienza maturata nell’ultimo triennio, in gestione diretta o partenariato, in

iniziative/progetti in materia di politiche attive del lavoro (finanziate con fondi locali-

nazionali-regionale- FSE), promosse o partecipate da enti pubblici;

- -alla sussistenza di percorsi/inizitive/progetti di utilità sociale a finalità occupazionale

promossi o partecipati dal Comune di Cimadolmo.

Per ulteriori informazioni, gli interessati sono invitati a prendere contatti con il Comune di

Cimadolmo (TV)- Settore Servizi Sociali- tramite l’indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

oppure telefonando al numero 0422/1836200.

Il Responsabile del Procedimento è la Dr.ssa Cattarin Manuela.

In allegato l'avviso stampabile

pag 1

pag 2

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 20 Aprile 2017 15:53 )
 

COMUNE DI CIMADOLMO PROVINCIA DI TREVISO BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE DEI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE IN COMUNE DI CIMADOLMO (TV)

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Administrator    Giovedì 01 Dicembre 2016 17:49

 

COMUNE DI CIMADOLMO  PROVINCIA DI TREVISO

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE,

REALIZZAZIONE DEI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE, GESTIONE

E MANUTENZIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE IN

COMUNE DI CIMADOLMO (TV)

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di Cimadolmo, via Roma n. 2, 31010 Cimadolmo (TV) - Tel: 0422.1836200-1836204 - Fax: 0422.1836201- Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. -

 

SEZIONE II: OGGETTO DELLA CONCESSIONE

II.1) Natura ed entità delle prestazioni: Affidamento in concessione mediante Project Financing con diritto di prelazione da parte del promotore ai sensi dell'art. 183, comma 15 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. - della progettazione definitiva/esecutiva, realizzazione dei lavori di riqualificazione, gestione e manutenzione della pubblica illuminazione nel Comune di Cimadolmo.

II.2) Luogo di esecuzione: Comune di Cimadolmo – vie varie

II.3) Caratteristiche generali e finalità della concessione: Redazione della progettazione definitiva/esecutiva sulla base del progetto preliminare del promotore posto a base di gara, esecuzione dei lavori di riqualificazione della illuminazione pubblica, nonché sua gestione e manutenzione.

II.4) CIG 68559171B0   CUP  E79J16000490009;

II.5) Entità della concessione: L’importo complessivo dell'investimento è stimato in € 439.820,00 (IVA esclusa), come da piano economico e finanziario del promotore, esclusi oneri per energia e ricavi dai certificati bianchi. Il l canone annuo posto a base di gara è stimato in € 85.572,96 (IVA esclusa), come indicato nei documenti di gara del promotore.

II.6) Durata della concessione: 7 anni e 6 mesi CON FACOLTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E OBBLIGO DI ACCETTAZIONE per il proponente  di estensione della gestione della manutenzione per ulteriori 7  anni e 6 mesi.

IV.1) Tipo di procedura: aperta, in esecuzione della determinazione dirigenziale n. 270 DEL 10/10/2016.

IV.2) Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 95 del D.Lgs. n. 50/2016, con gli elementi di valutazione e relativi punteggi massimi indicati nel disciplinare di gara.

IV.3) Termine per il ricevimento delle offerte: 22 DICEMBRE 2016ore 12.00 a pena di esclusione, al PROTOCOLLO DEL COMUNE DI CIMADOLMO  in Via Roma 2 31010 Cimadolmo TV.

all’albo  comunale informatico  e’ pubblicata la documentazione completa  relativa alla gara. Cimadolmo,li 30 novembre 2016

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

 

 

clip_image002

 

In allegato:

Bando in pdf

 

 

 

 

 

COMUNE DI CIMADOLMO PROVINCIA DI TREVISO BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE DEI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE IN COMUNE DI CIMADOLMO (TV)

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Administrator    Giovedì 01 Dicembre 2016 17:49

 

COMUNE DI CIMADOLMO  PROVINCIA DI TREVISO

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE,

REALIZZAZIONE DEI LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE, GESTIONE

E MANUTENZIONE DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE IN

COMUNE DI CIMADOLMO (TV)

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di Cimadolmo, via Roma n. 2, 31010 Cimadolmo (TV) - Tel: 0422.1836200-1836204 - Fax: 0422.1836201- Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. -

 

SEZIONE II: OGGETTO DELLA CONCESSIONE

II.1) Natura ed entità delle prestazioni: Affidamento in concessione mediante Project Financing con diritto di prelazione da parte del promotore ai sensi dell'art. 183, comma 15 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. - della progettazione definitiva/esecutiva, realizzazione dei lavori di riqualificazione, gestione e manutenzione della pubblica illuminazione nel Comune di Cimadolmo.

II.2) Luogo di esecuzione: Comune di Cimadolmo – vie varie

II.3) Caratteristiche generali e finalità della concessione: Redazione della progettazione definitiva/esecutiva sulla base del progetto preliminare del promotore posto a base di gara, esecuzione dei lavori di riqualificazione della illuminazione pubblica, nonché sua gestione e manutenzione.

II.4) CIG 68559171B0   CUP  E79J16000490009;

II.5) Entità della concessione: L’importo complessivo dell'investimento è stimato in € 439.820,00 (IVA esclusa), come da piano economico e finanziario del promotore, esclusi oneri per energia e ricavi dai certificati bianchi. Il l canone annuo posto a base di gara è stimato in € 85.572,96 (IVA esclusa), come indicato nei documenti di gara del promotore.

II.6) Durata della concessione: 7 anni e 6 mesi CON FACOLTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E OBBLIGO DI ACCETTAZIONE per il proponente  di estensione della gestione della manutenzione per ulteriori 7  anni e 6 mesi.

IV.1) Tipo di procedura: aperta, in esecuzione della determinazione dirigenziale n. 270 DEL 10/10/2016.

IV.2) Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 95 del D.Lgs. n. 50/2016, con gli elementi di valutazione e relativi punteggi massimi indicati nel disciplinare di gara.

IV.3) Termine per il ricevimento delle offerte: 22 DICEMBRE 2016ore 12.00 a pena di esclusione, al PROTOCOLLO DEL COMUNE DI CIMADOLMO  in Via Roma 2 31010 Cimadolmo TV.

all’albo  comunale informatico  e’ pubblicata la documentazione completa  relativa alla gara. Cimadolmo,li 30 novembre 2016

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

 

 

clip_image002

 

In allegato:

Bando in pdf

 

 

 

 

 
Pagina 1 di 12